Salta al contenuto principale

Piano strategico

Il processo di costruzione

Nel cammino per la costruzione del Piano Strategico Metropolitano, iniziato nel 2016, si è scelto di ancorare le strategie al tema della sostenibilità e agli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU.
Il Piano intende favorire lo sviluppo dell’intera area metropolitana, riequilibrare il territorio e migliorare la qualità della vita delle sue comunità, proponendo una pianificazione strategica chiara e coerente che diventi il riferimento per azioni concrete.

E’ articolato in tre Assi prioritari: Innovazione, Sostenibilità e Inclusione, attorno a cui si strutturano 12 Direttrici Strategiche di Sviluppo Urbano Sostenibile (DSsus), che si articolano a loro volta in Obiettivi.

Le componenti strategiche e operative del Piano hanno un carattere integrato, nella ratio della stessa Agenda ONU 2030: devono essere intese come azioni sinergiche, in grado di dialogare tra loro in un orizzonte strategico, multi-obiettivo, multi-attoriale.

Il Piano, che punta alla ripresa post-pandemica e alla transizione ecologica e digitale, ambisce a diventare un quadro di riferimento  per azioni concrete da svilupparsi nel territorio della Città Metropolitana di Roma Capitale. La sfida è definire un nuovo equilibrio territoriale, da portare avanti con 121 comuni del territorio, operando in un’ottica di collaborazione e aprendosi a tutte le componenti produttive e sociali della Città metropolitana di Roma Capitale.
 

Nell’ottobre 2015 la Città metropolitana di Roma Capitale ha avviato il processo di pianificazione strategica approvandone le linee guida.
Nel marzo 2016 l’ente ha istituito l’ufficio centrale “Sviluppo Strategico e coordinamento del territorio metropolitano”, approvando un nuovo Documento di indirizzo del Piano Strategico Metropolitano

La coincidenza fra i tempi di avvio della redazione del Piano Strategico e i tempi di emanazione - da parte del Ministero della Transizione Ecologica - dell’avviso pubblico rivolto alle Città metropolitane, oltre che alle regioni e province autonome, per la presentazione di manifestazioni di interesse atte a delineare le proprie Agende e Strategie per lo sviluppo sostenibile per l’attuazione degli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU sul proprio territorio, ha rappresentato l'opportunità di disegnare il processo di convergenza tra pianificazione strategica e redazione dell'Agenda metropolitana per lo Sviluppo Sostenibile.

A settembre 2020 è stato approvato il documento preliminare del Piano Strategico Metropolitano e costituita la cabina di regia per lo sviluppo sostenibile della Città metropolitana di Roma Capitale. 

A dicembre 2022 il primo Piano Strategico Metropolitano "Roma, metropoli al futuro" è stato approvato dal Consiglio metropolitano.

Definire i contenuti del Piano Strategico Metropolitano e dell’Agenda della Città metropolitana di Roma Capitale, traducendo gli assi prioritari in strategie per lo sviluppo sostenibile, ha comportato una collaborazione con altri enti del territorio e con un’ampia schiera di università, centri di ricerca e soggetti privati altamente qualificati.

Questo ha consentito di mettere in campo attività e progettualità che, inserite in una cornice strategica, vogliono essere, non solo le basi conoscitive e di analisi del territorio e delle sue dinamiche di sviluppo, ma anche strumenti per la costruzione di policies e azioni concrete. 

Per approfondire leggi il Documento del Piano Strategico

Tutte le progettualità messe in campo hanno costituito la base per l’avvio di un’ampia fase di consultazione con gli enti locali del territorio e con diversi stakeholder qualificati, con l’intento di costruire una visione condivisa e identificare le linee d’azione. 

Il percorso di co-progettazione per la definizione del Piano Strategico Metropolitano si è dipanato nell’arco di tre mesi, fra maggio e luglio 2021, e ha visto il coinvolgimento di diverse centinaia di persone: rappresentanti politici, funzionari e dirigenti pubblici, imprenditori, esponenti di cooperative, portavoce di associazioni di categoria ed esponenti di associazioni. 
L’interlocuzione con il territorio in questa prima fase ha fornito elementi importanti per definire, nei successivi passi, il quadro condiviso delle strategie prioritarie del Piano Strategico.  

I documenti del Processo Partecipativo

Il Piano Strategico Metropolitano “Roma, metropoli al futuro” – Innovativa, sostenibile, inclusiva” è stato approvato dal Consiglio Metropolitano il 14 dicembre 2022 con delibera n. 76 del 14/12/2022.

Il piano strategico triennale del territorio metropolitano, atto di indirizzo per l’ente e per l’esercizio delle funzioni dei comuni e delle unioni di comuni, è una delle funzioni fondamentali assegnate alle Città metropolitane dalla legge 56/2014 (legge Delrio).

Lo Statuto della Città metropolitana di Roma Capitale, approvato in via definitiva il 22 dicembre 2014,  norma la materia all’art.7 e stabilisce che sia il Consiglio Metropolitano, una volta acquisito il parere della Conferenza metropolitana ai sensi dell’art. 21 comma 2 ad adottare ed aggiornare annualmente il PSM.

Per approfondire leggi il Documento del Piano Strategico

Il monitoraggio è un elemento fondamentale per l’attuazione delle Direttrici Strategiche di sviluppo urbano sostenibile del PSM di CmRC.

Gli strumenti e le attività di monitoraggio sostengono Città metropolitana di Roma Capitale nel suo ruolo di indirizzo sulle funzioni delegate e fondamentali dei Comuni, per l’attuazione delle azioni delle strategie di sviluppo urbano sostenibile indicate nel piano.

Città metropolitana di Roma Capitale provvede al monitoraggio attraverso indicatori di risultato appropriati, combinati con valori-obiettivo misurabili, per verificare e valutare se i progressi previsti sono stati realizzati. 

Per approfondire leggi il Documento del Piano Strategico (da pag.268)

La fase di aggiornamento del PSM inizia dal giorno successivo alla sua adozione e ha cadenza annuale.
Da questo momento infatti l’ente, anche attraverso gli strumenti di governance, è chiamato all’implementazione e alla conseguente verifica degli obiettivi e delle azioni contenute nel Piano.

L’ aggiornamento ha la funzione di andare più a fondo nei temi e nelle azioni contenute nel piano e orientare l’azione, in un quadro strategico e territoriale in continuo mutamento, anche al fine di accogliere e sfruttare al meglio le nuove opportunità che dovessero presentarsi

Per approfondire leggi il Documento del Piano Strategico (da pagina 287).

La visione

Una città metropolitana che fa del suo intero territorio una “metropoli unica” rivolta al futuro, protagonista sullo scenario internazionale, capace di innescare processi di cambiamento per il rilancio, lo sviluppo e il miglioramento della vita di tutte le sue comunità, adottando strategie di cooperazione basate su tre assi prioritari: Innovazione, Sostenibilità e Inclusione.

Il Piano Strategico Metropolitano esprime questa visione. Ha l’obiettivo di cogliere le istanze del territorio, di valorizzarne le caratteristiche, di sostenere linee di sviluppo in grado di ridurne gli importanti gap sociali ed economici, riducendo marginalizzazioni sociali ed economiche delle comunità e dei territori ritenuti fino ad oggi “periferici”.  Vuole favorire il rilancio dell’intero territorio dopo un periodo difficile come quello della pandemia, cogliendo e massimizzando le opportunità che scaturiscono dai piani di finanziamento di ripresa e resilienza per tutto il nostro paese. 
È un piano che ha le sue peculiarità, ma che deve coordinarsi con i programmi e le modalità di governo di Roma Capitale in una visione di metropoli unica rivolta “al futuro”.

Dalla relazione tra i bisogni e le potenzialità del territorio, indagate tramite l’analisi di contesto e le linee di finanziamento nazionali e sovranazionali, nasce la “colonna portante” del Piano Strategico Metropolitano.

Per rendere attuabile questa visione è indispensabile una pianificazione strategica, capace anche di adeguarsi nel tempo a mutate condizioni, che quindi aiuti gli enti e i 121 comuni dell’area metropolitana a coordinare e definire un’articolazione operativa di azioni e interventi, in un quadro di coerenza condiviso.
Ogni Asse Prioritario viene declinato, infatti, in specifiche Direttrici Strategiche, ciascuna delle quali definisce un campo di applicazione e un orizzonte operativo strategico, un contesto di riferimento, obiettivi, azioni operative, strumenti di governance e linee di finanziamento, evidenziando, in quest’ultimo caso, la connessione tra le diverse misure che dovranno essere attuate.

Questo Piano vuole essere un impegno: rinnovare profondamente un territorio, che pur avendo nella sua Capitale un riferimento imprescindibile, sa curare e sviluppare le caratteristiche di un territorio ricco di storia, opportunità e idee.

Innovazione

Come comprendere e valorizzare le politiche strategiche adottate per rendere l’innovazione una caratteristica strutturale della Città metropolitana di Roma.

Sostenibilità

 Come affrontare le principali sfide imposte dal cambiamento climatico per tutelare la qualità di acqua e aria e rendere efficiente la produzione energetica.

Inclusione

Come ripensare gli interventi di rigenerazione e riqualificazione urbana e territoriale in chiave inclusiva e auto-sostenibile, valorizzando le energie sociali, le reti e le altre forme collaborative.

Piani e studi

In questa sezione è possibile consultare la raccolta completa dei piani e degli studi commissionati dalla Città metropolitana di Roma Capitale a università, enti di ricerca e associazioni.
I piani sono strumenti di governance tra i più comuni delle Città metropolitane. Gli studi e le ricerche, invece, fanno parte del percorso di formazione del Piano Strategico Metropolitano e degli strumenti di pianificazione territoriale che ne discendono. 
L’accesso a una vasta gamma di documenti, relazioni e ricerche – consultabili gratuitamente – consentirà di approfondire tematiche rilevanti per il territorio. 

Dati e documentazione

In questa sezione è possibile consultare le deliberazioni, i riferimenti normativi e tutti gli altri documenti prodotti nel percorso di pianificazione strategica della Città metropolitana di Roma Capitale.