Salta al contenuto principale

Sostenibilità

agricoltura sostenibile

La Sostenibilità ambientale delle attività umane è una delle principali sfide del tempo presente. Per raggiungere una sostenibilità totale del territorio è necessario gestire molteplici fattori attraverso interventi di transizione energetica, economia circolare, mobilità, agricoltura sostenibile e abbattimento del consumo del suolo. L’obiettivo è di avere un impatto sempre meno rilevante a livello ambientale.

Sul piano dell’economia circolare, l’esistenza di una serie di direttive nazionali e comunitarie aiuta la regolamentazione in tema di gestione dei rifiuti urbani. L’asse della sostenibilità necessita, dunque, di un piano straordinario per il ciclo dei rifiuti attraverso una gestione integrata. Gestione integrata che, per superare la frammentazione delle gestioni, è organizzata sulla base di ambiti territoriali ottimali (ATO).
L'altro lato della stessa medaglia riguarda il numero di impianti presenti nella città metropolitana necessari per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti.

Anche la gestione dell’acqua è importante, in quanto risorsa sempre più preziosa. Per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità di questo asse è necessaria l’azione congiunta con le aziende pubbliche di servizi. Uno dei driver essenziali per puntare a una sostenibilità concreta del territorio metropolitano sta passando per progetti di efficientamento energetico per l’abbassamento dei consumi sia in ambito pubblico che in ambito privato. Accanto al risparmio è anche necessario prevedere azioni che vadano a sostenere pratiche di autoproduzione e consumo comunitario di energia (comunità energetiche).

La mobilità sostenibile è dolce, pulita e pubblica. È un driver per la connessione e accessibilità territoriale anche dei territori periferici e delle aree interne. È una componente essenziale per il riequilibrio territoriale e per il turismo come opportunità di sviluppo locale, che va nella direzione della valorizzazione dei paesaggi, dei caratteri identitari e del patrimonio culturale materiale e immateriale.

La gestione del territorio in chiave di sostenibilità ha a che fare con gli strumenti di governance collaborativa e cooperativa (Contratti di Fiume, di Lago, di Costa; Biodistretti; Parchi Agricoli, Gruppi di azione Locale e di Azione Costiera). Ne è un esempio il “Contratto di Fiume” Tevere. La sottoscrizione da parte di CmRC del Contratto di Fiume ne sancisce il ruolo di coordinamento delle politiche ambientali e operative per tutti i partner coinvolti. Sulla questione si prevedono vari interventi: dalla creazione della pista ciclabile alla riqualificazione delle rive del fiume e alla realizzazione delle infrastrutture per la navigabilità del fiume.

Torna agli assi prioritari

Piani e studi correlati

Agricoltura sostenibile e forestazione

Piano dell'Agricoltura e del Cibo

Soggetti coinvolti: 86
Leggi di più
Agricoltura sostenibile e forestazione

Un programma strategico per l’agricoltura periurbana

Leggi di più
Mobilità

PUMS - Piano urbano della Mobilità Sostenibile

Leggi di più
Agricoltura sostenibile e forestazione

Contabilità ambientale dei servizi ecosistemici della Città metropolitana di Roma Capitale

Leggi di più